Formazione

Area G offre proposte di formazione per operatori che a diverso titolo si occupano del disagio psicologico dell’adolescente e dell’adulto: psicologi, psicoterapeuti, medici, psichiatri, neuropsichiatri infantili, educatori, operatori sociali, insegnanti.

Le proposte

Master e corsi di perfezionamento 

Seminari monotematici

Supervisioni individuali, di gruppo e di equipe

Incontri informativi e di discussione su tematiche specifiche 

Il Metodo

 Area G, fin dalla sua nascita, ha scelto di:

  • svolgere  attività  clinica e formativa favorendo una costante interazione tra le due attività al fine di un arricchimento reciproco; 
  • porre al centro della ricerca clinica e della riflessione teorica l’individuo, la sua evoluzione in relazione ai differenti periodi del ciclo di vita e le dinamiche gruppali che  caratterizzano le istituzioni in cui vive o opera;
  • mantenere una posizione flessibile, attenta alle trasformazioni sociali e culturali, aperta a collegamenti e scambi con professionisti italiani e stranieri. 

Seminari

I Seminari di Area G  approfondiscono ogni anno  tematiche specifiche grazie alla partecipazione di esperti di fama nazionale e internazionale.

Proposte 2022

Paesaggi sommersi: un sintomo per più funzionamenti

  • 5 febbraio – “Disturbi d’ansia e attacchi di panico in adolescenza”. Relatrice: Silvia Lepore
  • 12 novembre – “Disturbi del comportamento alimentare”. Relatrice: Monica Bomba

Lavorare con i sogni

  • 21 maggio – “Il linguaggio del sogno ne trauma e nella psicosi”. Relatore: Antonello Correale
  • 24 settembre – “Il sogno come esperienza”. Relatore: Stefano Bolognini

I seminari si terranno da remoto su piattaforma zoom 

Per iscriversi cliccare qui

Scarica la locandina

Percorsi formativi, supervisioni individuali, di gruppo, di équipe

Area G, grazie alle esperienze pluriennali, diversificate e articolate dei Soci, ha maturato nel tempo una competenza specifica relativamente a:

  • interventi rivolti ad adolescenti e giovani adulti che manifestano il disagio psichico  per esempio attraverso: disturbi somatoformi; comportamenti autolesivi (tentativi di suicidio, scarificazioni; disturbi del comportamento alimentare, ripetuti incidenti o ripetute interruzioni di gravidanza); dipendenze   (abuso di alcool o droghe, nuove dipendenze) ecc.
  • primi colloqui di consultazione psicologica in funzione della costruzione del percorso terapeutico che può prevedere interventi integrati (psicologico, psichiatrico, medico, educativo) e interventi finalizzati al sostegno della funzione genitoriale;
  • dinamiche gruppali: conduzione di gruppi terapeutici; lavoro in équipe e dinamiche istituzionali; 
  • processo diagnostico, teoria e tecnica dei test proiettivi;
  • psicoterapia della coppia.

I percorsi formativi o di supervisione prevedono un primo incontro di rilevazione e analisi dei bisogni  e delle caratteristiche delle singole realtà al fine di costruire progetti modulati sulle specifiche richieste emerse.

A secondo delle esigenze le attività possono essere realizzate presso la sede di Area G o presso le Istituzioni richiedenti. 

Proposte 2022

Febbraio – Giugno

“Quel che accade tra noi” 

Supervisori a confronto 

Ciclo di seminari clinici in cui due psicoterapeuti esperti, Emilio Fava e Ivana Longo, co-costruiscono, in uno scambio fertile di stili personali, le ipotesi sul funzionamento mentale e le conseguenti indicazioni di trattamento di casi clinici presentati  dai partecipanti.

Leggi di più 

Per iscrizioni: info.amministrazion@areag.net

Gennaio – Dicembre

“Gruppo di discussione di casi clinici” 

Quarta  edizione di incontri di discussione dei casi clinici. 

Il gruppo è condotto dalla dott.ssa Laura Dallanegra e composto  massimo di 10 partecipanti. Si rivolge  a colleghi psicoterapeuti  di orientamento psicoanalitico  che desiderano mantenere uno spazio di confronto sul lavoro clinico che svolgono in ambito privato o pubblico. 

Leggi di più 

Incontri informativi e di discussione su tematiche specifiche 

Destinatari

Area G realizza incontri informativi, rivolti a genitori, a operatori (insegnanti, educatori, assistenti sociali, medici di medicina generale, medici del pronto soccorso, infermieri, pediatri, psicologi, neuropsichiatri) che, con differenti funzioni, operano a contatto con il mondo giovanile.

OBIETTIVI

Gli incontri perseguono i seguenti obiettivi:

  • approfondire la conoscenza della specificità del processo adolescenziale focalizzando l’attenzione su alcune manifestazioni che caratterizzano l’adolescenza nella realtà attuale e sulla relazione genitori/adulti e adolescenti;
  • sensibilizzare e responsabilizzare gli adulti  a cogliere i segnali di allarme che i ragazzi inviano attraverso comportamenti troppo spesso incasellati nella categoria delle banalità o delle  turbolenze adolescenziali.  

Contattaci